Guerrilla Marketing: Flash Mob e Street Art




paris-urban-art-guerrilla-marketingForme di Guerrilla Marketing e Comunicazione Unconventional

La società di oggi ci permette di avere tutto a portata di mano ma allo stesso tempo ci sottopone continuamente a rischi, richieste e stress. Diventa fondamentale quindi la presenza di mezzi e strumenti che ci permettano di uscire dalla vita caotica in cui ci ritroviamo e che ci consentano di rifugiarci in un mondo alternativo capace ancora di farci emozionare e sognare.Proprio per questo entra in gioco l’arte, da sempre portatrice di fantasia e creatività. La comunicazione artistica inoltre possiede la capacità di favorire legami e socialità e può essere dunque definita un vero e proprio mezzo di comunicazione in grado di svolgere funzioni fondamentali per la nostra capacità di fare esperienza nel mondo. In questo articolo vedremo come è possibile usare forme d’arte come ottimi strumenti di successo di Guerrilla Marketing.




Mural_Streetart_guerrilla-marketing

L’arte, come ogni altro aspetto della società, risulta essere soggetta a mutamenti socio-culturali, politici ed economici e da questi viene influenzata. La società dei consumi, che caratterizza oggi la nostra esistenza, sembra privilegiare il guadagno e il profitto e proprio per questo si sente parlare spesso di industria culturale, un’industria in cui la creatività culturale viene subordinata alle esigenze e ai criteri del mercato. Esiste quindi una penetrazione delle logiche del mercato nella produzione culturale così forte che la creazione di significati e di simboli risulta sempre più difficile.

In realtà l’arte come mezzo di comunicazione è ancora fortemente presente e rimane una dei pochi mezzi di comunicazione in grado di avvicinare le persone e culture diverse tra loro; possiamo definire l’arte un’attività in grado di suscitare emozioni e di smuovere le coscienze umane. L’arte quindi non è scomparsa, ha semplicemente cambiato le proprie caratteristiche e le proprie esigenze. Si può dire quindi che il vero cambiamento non è solo l’arte in sé ma l’entrata in scena di un nuovo pubblico, con gusti diversi rispetto a quelli del passato. E’ importante che queste nuove forme d’arte riescano a fare breccia nel cuore degli spettatori e vengano da essi apprezzate.

Guerilla Marketing e arte

Basta nominare Flash Mob e Street Art per aprire le porte a un mondo totalmente nuovo. Forme artistiche come queste sono modi per evadere e compensare lo stress e le contraddizioni della vita quotidiana, sono rottura degli spazi tradizionali: lo spettatore passeggia, entra per negozi ma queste espressioni d’arte riescono a catturare il suo fugace sguardo. Non c’è nessuna ragione per la quale le persone decidono di fermarsi se non quello di essere state catturate dalla magia dello spettacolo che in un attimo ci fa diventare spettatori di una realtà rivoluzionaria. Nella vita di tutti i giorni facciamo ogni cosa in modo inconsapevole e scontato seguendo quelle che sono le regole del “pensare come al solito” proprio perché ormai sono cose radicate in modo profondo nel nostro modo di vivere. Quando queste convenzioni inespresse vengono ignorate, come accade quando ci troviamo di fronte a espressioni artistiche che creano un elemento di rottura nella vita di tutti i giorni, la nostra reazione di spettatori non può che non essere quella di stupore e meraviglia.

flash-mob-guerrilla-marketingQueste nuove arti riescono ad avere un enorme impatto sulle persone anche perché lo spettacolo che creano non include solo il linguaggio parlato ma anche e soprattutto quello non verbale come la danza il mimo e le arti grafiche. Il linguaggio non verbale e in particolare quello visivo, rappresentano infatti un potente codice di condivisione e partecipazione, uno strumento efficace in grado di creare un ponte fra sé e gli altri. La comunicazione non verbale è più diretta e più efficace ed è il canale privilegiato delle emozioni.

L’elemento verbale unito a quello non verbale danno vita a forme d’arte piene di energia a tal punto che, come è già stato accennato, sono stata proiettate nel mainstream influenzando prodotti e campagne pubblicitarie, soprattutto quelle rivolte ai giovani. Queste forme d’arte sono già state prese in prestito da parte di aziende e marche per creare strategie pubblicitarie (Guerrilla Marketing). Questo sta avendo successo perché ogni individuo è soggetto alla ricezione di messaggi persuasivi, siano essi espressioni disinteressate o il frutto di campagna commerciale o promozionale. Il tentativo di queste nuove forme d’arte, che utilizzano modalità alternative alla produzione artistica che c’è stata fino ad ora, è proporre una poesia dell’istantaneità, capace di far scaturire in chi guarda stupore, meraviglia e interesse. Lo spettacolo offerto da queste forme d’arte viene presentato come azione di guerriglia basata su un’ improvvisa comparsa e dissoluzione di azione teatrale in uno spazio urbano per un breve lasso di tempo. Flash Mob e Street Art sono momenti di evasione che esulano dalla solita routine, sono opposizione delle norme, infrazioni inaspettate; sono tutto ciò che sorprende e che stupisce.

flashmob-guerrilla-marketing

Insomma da fenomeni sociali, Flash Mob e Street art sono utilizzati anche come strumenti di marketing da parte delle aziende che vogliono aumentare la visibilità di un brand attraverso un’attività pubblicitaria con minimi costi, facendolo quindi rientrare in quell’ampio raggio di azioni proprie del guerrilla marketing. Con Guerrilla marketing si intende infatti una pubblicità che esce dagli schemi tradizionali e che raggiunge le persone quando meno se lo aspettano in modo spiazzante e coinvolgente.

 

guerrilla-marketing-street-art

Qui potete trovare dei bellissimi esempi di pubblicità non convenzionale utilizzando la Street Art.

Qui invece trovate qualche consiglio su come organizzare un flash mob.

 

 

 

 

“Il mezzo migliore per sfuggire il mondo è l’arte.
Il mezzo più sicuro per entrare in contatto con il mondo è l’arte. “
J.W. Goethe

 

3 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

40 + = 45