L'importanza del Branding

L’importanza del Branding nel Marketing

C’è molta confusione sul concetto di branding, in giro potrete trovare varie definizioni. Ma quindi, cos’è il branding? Decenni fa il branding era definito come un nome, uno slogan, un segno, un simbolo o un disegno o una combinazione di questi elementi che identificano prodotti o servizi di un’azienda. Il brand (in italiano marchio. Useremo indistintamente entrambi i termini) è stato identificato degli elementi che differenziavano i prodotti o i servizi rispetto a quelli della concorrenza.

L’importanza del branding nel marketing oggi

Oggi il concetto di brand è un po’ più complesso, ed inoltre esso ricopre un ruolo ancora più importante nel mondo del marketing moderno.

Differenza tra Brand e Branding

La differenza tra brand e branding è che la prima è uno strumento di marketing mentre la seconda è un’attività. In generale con il termine branding intendiamo tutte le attività utile allo sviluppo del brand.

Cos’è oggi il Brand?

È la percezione che ha un consumatore quando sente o pensa al nome, al servizio o al prodotto della tua azienda. Detto questo, la parola “brand” o “marchio” è un bersaglio mobile e si evolve con il comportamento dei consumatori, la considero l’immagine mentale di chi rappresenti per te come azienda, è influenzato dagli elementi, dalle parole, e la creatività che lo circonda.

Qual’è il ruolo del Brand?

L’attività di branding non serve solo a convincere il nostro target di riferimento a sceglierci rispetto ai concorrenti, ma soprattutto cercano di indurre i nostri potenziali clienti a considerarci l’unico fornitore di una soluzione ai loro bisogni o necessità.

Target Brand Capire i Bisogni

Capire i Bisogni

Gli obiettivi del branding:

  • Veicolare un messaggio
  • Confermare la credibilità aziendale
  • Connettere emotivamente prospect e clienti con i propri prodotti e/o servizi.
  • Motivare l’acquirente a comprare
  • Creare fedeltà degli utenti

Comprendere i bisogni del cliente

Per avere successo nel branding, devi comprendere i bisogni e i desideri dei tuoi clienti e prospect

Per farlo è importante integrare delle strategie di branding in ogni punto di contatto tra azienda e pubblico. Si deve pensare al brand come la massima espressione di sè, inteso sia come azienda/organizzazione che come prodotti/servizi offerti. Sembra difficile? Mettiamola così: se il brand o marchio potesse parlare, direbbe:

Sono ________________.

Esisto perché ________________.

Se ti relazioni con me potrei piacerti. Puoi comprarmi e puoi parlare agli altri di me.

Quando i consumatori iniziano a identificarsi con la nostra azienda, allora il marchio vivrà nei cuori e nelle menti di prospect e clienti. È la somma totale delle loro esperienze e percezioni, alcune delle quali si possono influenzare, per altre invece questo non è possibile.

L’importanza del brand

Un marchio forte ha un valore inestimabile. È importante investire nella ricerca, nella definizione e nella costruzione del tuo marchio. Dopotutto, il tuo brand è la fonte di una promessa di qualità per il tuo consumatore.

Il branding è fondamentale nel proprio piano di marketing e comprende delle attività di cui non è possibile farne a meno. Il marchio funge da guida per comprendere lo scopo degli obiettivi aziendali. Ti consente di allineare un piano di marketing con gli obiettivi di business.

L’efficacia del brand non si verifica solo prima dell’acquisto, ma riguarda anche l’esperienza che dà al consumatore successivamente all’acquisto.

Attività di Branding

Attività di Branding

Il prodotto o il servizio ha funzionato come previsto? La qualità era buona come promesso o addirittura migliore? Com’è stata l’esperienza del servizio? Se riesci a ottenere risposte positive a queste domande, hai creato un cliente fedele.

Un buon marchio non crea solo clienti fedeli, ma crea anche dipendenti fedeli. Il brand dà loro qualcosa in cui credere, un motivo per cui restare. Li aiuta a capire lo scopo dell’organizzazione o dell’azienda.

Una lista di controllo per valutare il tuo brand

Il branding può essere fonte di confusione, quindi come fai a sapere se il tuo marchio è abbastanza forte da darti il ​​valore interno ed esterno di cui hai bisogno nel tuo piano di marketing? Proviamo allora a dare una risposta alle seguenti domande:

  1. Il tuo marchio è in relazione con il tuo pubblico di destinazione?
  2. Riusciranno immediatamente a “capirlo” senza pensarci troppo?
  3. Il tuo marchio condivide l’unicità di ciò che offri e perché è importante?
  4. Riflette la promessa del marchio che stai facendo a chi hai come target e al tuo pubblico interno?
  5. Il tuo marchio riflette i valori che vuoi rappresentare come cliente?

Usate queste domande come linea guida nello sviluppo del vostro marchio. Se le risposte non sono chiare, potresti voler tornare al tavolo da disegno e perfezionare il processo di branding. Un marchio dovrebbe essere un istantanea, dovrebbe richiedere pochissimo pensiero e contemplazione.

Hai bisogno in consulenza in branding o marketing? Contattaci!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

+ 60 = 64